Accesso ai servizi

Lunedì, 23 Marzo 2020

EMERGENZA COVID19 - NUOVO MODELLO DI AUTOCERTIFICAZIONE



EMERGENZA COVID19 - NUOVO MODELLO DI AUTOCERTIFICAZIONE


Abbiate pazienza.  Come tutti voi, dobbiamo aggiornare il modulo per la autodichiarazione.
Premesso che, come già detto, non è obbligatorio averlo con sè, è importante notare che in esso si dichiara espressamente di essere a consocenza delle misure di contenimento previste dall'ultimo provvedimento del 25.3.2020.
Appare opportuno evidenziare alcuni punti dello stesso.
1.  occorre dichiarare di non essere sottoposto a quarantena o non essere risultato positivo al test (ovviamente se lo si è fatto: nessuno è tenuto a dichiarare di non essere affetto dal virus, se non ne è a consocenza);
2.  di essere a conosocenza delle misure di contenimento del contagio e delle limitazioni alle possibilità di spostamento previste dalle norme nazionali (i vari decreti legge, DPCM e ordinanze del Ministero della Salute e degli Interni);
3.  di essere a conoscenza delle ulteriori limitazioni imposte da provvedimenti dei Presidenti delle Regioni (per chi come noi si trova in Piemonte o si deve spostare in Lombardia o altre regioni che hanno adottato analoghi provvedimenti);
4.  di essere a conoscenza delle sanzioni previste dall'ultimo decreto legge 25.3.2020 che, ricordo, ha trasformato la sanzione da penale ad amministrativa con "multe" da euro 400 a euro 3000 (aumentate fino a un terzo se commesse tramite autoveicoli);
5.  nel punto in cui si da la motivazione dello spostamento viene differenziato il caso di "assoluta urgenza", che deve sussistere in caso di spostamento in comune diverso, dal caso di "situazione di necessità", che invece legittima spostamenti all'interno dello stesso comune o che rivestono caratteri di quotidianità o che siano effettuti abitualmente in ragione della brevità delle distanze da percorrere;
6.  tra i motivi che, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, vengono indicati faccio notare come siano inclusi:  oltre a lavoro e visite mediche, l'urgenza di assistenza a congiunti o persone con disabilità, anche gli obblighi di affidamento minori.
Capisco che cambiare modulo così spesso è un grave disagio, ma considerate che ciò viene fatto nel vostro interesse.
Come già detto, per chi non ha la possibilità di stampare il modulo, presso il Comune (davanti alla porta di ingresso o in orario di chiusura nell'androne principale lato parcheggio) lo troverete in formato cartaceo.
In ogni caso, ricordo che le Forze dell'Ordine sono normalmente dotate di questi moduli, così chi non l'avesse può comunque compilarlo al momento del controllo.  Averlo sempre con sè facilita il lavoro di tutti e rende la cosa molto più semplice e veloce.
Grazie ancora.  Teniamo duro.

Documenti allegati:

Area Tematica: