• Comune di Oleggio Castello
  • Comune di Oleggio Castello
  • Comune di Oleggio Castello
  • Comune di Oleggio Castello
  • Comune di Oleggio Castello
  • Comune di Oleggio Castello
  • Comune di Oleggio Castello
Ti trovi in: Home IMU e TASI

IMU e TASI 2017

PDF  Stampa  E-mail 

imu.jpg
Per l'anno 2017 sono confermate sia le tariffe dello scorso anno, vigenti dal 2015, che i valori venali minimi delle aree edificabili rideterminati nel 2016. .

Poiché anche il Regolamento Comunale per la Disciplina dell'Imposta Unica I.U.C è rimasto invariato sia le aliquote che i criteri di calcolo sono gli stessi dello scorso anno.

Si ricorda comunque che, con la Legge di Stabilità 2016 (Legge 28 dicembre 2015, n. 208 - G.U. n. 302 del 30/12/2015, S.O. n. 70), erano state apportate importanti variazioni, tuttora in vigore, alle precedenti normative riguardanti la IUC :

•    Le abitazioni principali di categoria da A2 ad A7 sono esenti da IMU e TASI. Pagano normalmente la TARI per lo smaltimento rifiuti.
•    Le abitazioni principali di lusso (categoria A1, A8 e A9): pagano IMU, TASI e TARI.
•    La TASI non è dovuta per l'inquilino se l'immobile è l’abitazione principale dello stesso. Quindi con la Legge di Stabilità è stata estesa la definizione di "Abitazione principale" anche ai locatari che utilizzano l'immobile come loro propria abitazione principale (quindi con residenza e dimora abituale); rimane invariata, rispetto all’anno precedente, la quota TASI a carico del locatore.
•    I terreni agricoli del Comune di Oleggio Castello sono nuovamente esenti da IMU, come da Circolare del Giugno 1993 relativa ai comuni montani o parzialmente montani.
•    Riduzione della base imponibile del 50% per le unità immobiliari non di lusso concesse in comodato ai parenti in linea retta entro il primo grado che le utilizzano come abitazione principale, a condizione che il contratto sia registrato e che il comodante possieda un solo immobile in Italia e risieda anagraficamente nonché dimori abitualmente nello stesso comune in cui è situato l’immobile concesso in comodato. Il contratto di comodato deve essere registrato presso un qualunque ufficio dell'Agenzia delle Entrate. Non vale nessuna scrittura privata o altra forma/dichiarazione di concessione del comodato.
•    I macchinari cosiddetti "imbullonati" sono esclusi dalla determinazione diretta delle rendite catastali del Gruppo D ed E: "Sono esclusi dalla stima diretta delle rendite catastali i macchinari, congegni, attrezzature ed altri impianti, funzionali allo specifico processo produttivo."
•    E’ definita per legge la TASI sugli immobili merce (purché non venduti o locati) con aliquota all'1 per mille. L'amministrazione  non ha esercitato la facoltà  di portarla al 2,5 per mille.

Anche se si tratta del terzo anno in cui si effettua l’invio a domicilio, potrebbero ancora verificarsi delle anomalie nella individuazione dei soggetti obbligati al pagamento.
In caso di errata o di mancata attribuzione di immobili e terreni oppure di errata valorizzazione delle rendite, occorre informare tempestivamente l’Ufficio Tributi per l’aggiornamento della base dati.

Poiché il contribuente rimane comunque l’unico responsabile della correttezza dei versamenti da effettuare, occorre quindi verificare attentamente l’esatta corrispondenza dei dati e degli importi.
Occorre segnalare tempestivamente qualunque discordanza all’Ufficio Tributi per l’adeguamento della base dati.


Il contribuente che desidera il conteggio puntuale dell'imposta da versare può rivolgersi a tutti i soggetti abilitati ed ai centri di assistenza fiscale presenti sul territorio.

calcoloiuc2017_banners_anutel.pngE' possibile accedere al servizio fornito da RISCOTEL per effettuare il calcolo il calcolo on-line di IMU e TASI . E' possibile anche stampare il modulo F24.

La rata di acconto dovrà essere versata entro il 16 giugno , la rata di saldo entro il 16 dicembre. E' consentito il pagamento in un unico versamento da effettuare entro il 16 giugno.

Informazioni di maggior dettaglio sono contenute nella "piccola guida" allegata. Il documento è una sintesi dei riferimenti normativi sopra riportati. Non può essere considerato un documento esaustivo e sostitutivo delle norme in essi riportate, ma una introduzione alle principali regole normative, a quelle di calcolo e di versamento.

Il personale dell’Ufficio Tributi può fornire le informazioni utili per il calcolo e il versamento, ma non effettua ricerche catastali o conteggi d’imposta per conto dei contribuenti.
Contatti: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Telefono 0322 53600.

Le informazioni qui contenute devono considerarsi suscettibili di modifiche. L'ultimo aggiornamento è stato effettuato in data 22 maggio 2017.

L'utilizzatore è invitato a verificare l'esattezza dei dati inviati, inseriti e calcolati. Il comune di Oleggio Castello non è responsabile di eventuali danni e/o perdite di profitti causati dall'uso del calcolo IMU e/o TASI. L'utente con l'utilizzo dell'applicazione solleva il comune di Oleggio Castello e la società fornitrice del servizio da ogni responsabilità, implicita ed esplicita, derivante dall'uso dell'applicazione stessa.

Torna alla schermata precedente

 

You'll need Skype CreditFree via Skype