Accesso ai servizi

Domenica, 03 Maggio 2020

EMERGENZA COVID19 - ORDINANZA 50 REGIONE PIEMONTE



EMERGENZA COVID19 - ORDINANZA 50 REGIONE PIEMONTE


Con Ordinanza n. 50 del 2.5.2020 il Pres. della Giunta Regionale ha dettatto ulteriori prescrizioni

- obbligo di rimanere presso il domicilio e limitare al massimo i rapporti sociali, contattando il proprio medico curante, per i soggetti con febbre >37.5° o con sintomi compatibili da infezione da Covid-19;

- tutti i cittadini (tranne bambini sotto i 6 anni e soggetti con disabilità che non ne consentono l’uso) hanno l’obbligo di utilizzare protezioni delle vie respiratorie nei luoghi chiusi accessibili al pubblico e in tutte le occasioni in cui non sia possibile garantire il mantenimento della deistanza di sicurezza;

- l’accesso alle attività commerciali come ai mercati è limitato a 1 solo componente per nucleo familiare, salvo comprovati motivi di assistenza;

- obbligo per il personale addetto alla vendita negli esercizi commerciali e nei mercati dell’uso delle mascherine e guanti monouso;

- blocco slot machine e monitor e televisori da parte degli esercenti al fine di impedire la permanenza degli avventori all’interno dei locali;

- divieto di ingresso ai visitatori a tutte le strutture pubbliche, private, convenzionate e equiparate del SSN e socio-assistenziali, salvi i soli casi indicati dalla Direzione sanitaria della struttura;

- accesso agli Uffici Giudiziari consentito previa rilevazione della temperatura corporea con obbligo di indossare protezioni delle vie respiratorie dal momento dell’ingresso all’uscita;

- consentito l’allenamento e l’addestramento di cavalli, da svolgersi in maniera individuale presso maneggi autorizzati e nel rispetto delle prescrizioni in materia di distanziamento sociale;

- consentita l’attività di toelettatura animali di compagnia, purché il servizio venga svolto per appuntamento, senza contatto diretto tra le persone e garantendo il distanziamento sociale;

- consentito ai residenti della Regione Piemonte lo spostamento individuale in ambito regionale per raggiungere seconde case per svolgere attività di manutenzione e riparazione necessarie per la tutela delle condizioni di sicurezza e conservazione del bene, con obbligo del rientro in giornata presso l’abitazione abituale;

- sospensione delle attività degli Uffici Pubblici, regionali, provinciali, comunali, fatta salva l’erogazione dei servizi essenziali e indifferibili.


Documenti allegati:

Area Tematica: